Archive for June 19th, 2008

Prima del solstizio la Luna dà spettacolo

Thursday, June 19th, 2008

Se qualche giorno prima dell’inizio dell’estate alzando lo sguardo verso il cielo vi sembrerà che la Luna sia insolitamente grande rispetto al solito, non vi preoccupate: non si tratta di traveggole, ma di un’illusione ottica nota come «Moon illusion».L’INGANNO - Il fenomeno si verifica nel momento in cui il nostro satellite inizia a fare capolino: osservando la Luna nel momento in cui appare sulla linea dell’orizzonte il nostro occhio la percepisce più grande rispetto a quando si trova alta in cielo. Questo effetto visivo è più evidente nelle notti di Luna piena, ed è ancora più accentuato due notti prima dell’inizio dell’estate nell’emisfero settentrionale.

MISTERO ANTICO - Questo effetto, analogo a quello che si osserva quando il Sole sorge o tramonta, affascina e incuriosisce l’uomo fin dai tempi antichi ed è stato spiegato nei modi più vari, secondo teorie più o meno attendibili. Quel che è certo è che le dimensioni della Luna non cambiano: è il nostro cervello che fa la differenza, essendo in grado di dirci con maggiore precisione quanto è grande un oggetto solo se accanto a quell’oggetto ve ne sono altri con cui confrontarlo. Così, in pratica, la Moon illusion si spiega col fatto che quando la Luna si trova in alto nel cielo non vi sono oggetti cui rapportarla, mentre nel momento in cui appare all’orizzonte il nostro occhio la confronta con montagne, case, alberi e così via, che appaiono più piccoli per via della distanza e la prospettiva ci rende quindi un’immagine per così dire ingrandita. Comunque sia, stasera vale la pena di alzare il naso all’insù e godere dell’illusione

Fonte: Corriere della Sera

Il ruolo dello stoccaggio energetico nello sviluppo del fotovoltaico

Thursday, June 19th, 2008

E’ stato costituito un gruppo di lavoro per la valutazione delle prospettive di sviluppo delle fonti alternative attraverso il miglioramento dei sistemi di accumulo dell’energia elettricaIl miglioramento delle strutture e dei sistemi di accumulo energetico può favorire lo sviluppo e l’utilizzo delle rinnovabili? Secondo EUROBAT (l’Associazione dei produttori europei di batterie), sì e per questo insieme ad Epia (European Photovoltaic Industry Association) ha costituito un gruppo di lavoro che sta investigando proprio su questo aspetto, ovvero: valutare la convenienza economica di impianti fotovoltaici collegati alla rete che prevedano anche sistemi di accumulo. Il primo documento presentato dal neo nato “joint working group” si basa su stime di modelli di costo ed sui potenziali offerti dal mercato ed illustra come in un mercato liberalizzato dell’energia elettrica, aggiungere il componente “accumulo” agli impianti on grid potrebbe migliorare ulteriormente il loro interesse anche dal punto di vista economico. Il vantaggio risiede nel fatto che l’eccesso di elettricità da stoccare, potrebbe poi essere erogato in modo programmato ad esempio nei periodi con domanda elevata e con prezzi del kWh più alti. Manca tuttavia ancora la conoscenza su quanto i costi di questi sistemi potrebbero essere ridotti in caso di una loro diffusione su grande scala.

Fonte: La repubblica

ECO-ENERGIA: ENEA SBARCA IN SICILIA PER LE FONTI RINNOVABILI

Thursday, June 19th, 2008
Saranno gli esperti dell’Enea e di altre strutture di ricerca e Universita’, a ”formare” tecnici delle province siciliane, addetti agli Uffici Energia, sulle tematiche dell’efficienza energetica degli edifici che sara’ obbligatoria a partire dal 1/o luglio 2009, sulle detrazioni Irpef del 55%, nonche’ sulle altre incentivazioni nazionali e regionali, comprese quelle relative all’utilizzo dell’energia solare termica e fotovoltaica nelle case e sugli edifici a zero emissioni. Una serie di workshop, in programma dal 17 al 26 giugno a Ragusa, Messina, Catania, Siracusa, Caltanissetta, Agrigento, Trapani, costituiranno il primo momento di incontro con i nuovi Uffici Energia provinciali, pensati per far conoscere, a livello locale, le potenzialita’ ed il supporto che potranno fornire alle specifiche realta’ territoriali e a quanti operano nel settore dell’energia.Uffici Energia, dotati di strumentazioni tecnologicamente avanzate e di elevate competenze tecniche presso ogni Provincia Siciliana, collegati in rete tra loro: e’ questo uno dei principali risultati del programma Sicenea, finanziato dall’Assessorato all’Industria della Regione Siciliana e realizzato da Enea per promuovere l’efficienza energetica e l’uso delle fonti rinnovabili. I tecnici delle province siciliane addetti agli Uffici Energia, una volta formati, potranno fornire contributi qualificati in materia di gestione e manutenzione degli edifici e degli impianti nonche’ attivita’ di ispezione degli impianti termici o di certificazione energetica del patrimonio edilizio, la valutazione di interventi di risparmio energetico, la valutazione di progetti, l’acquisizione di dati per la pianificazione energetica locale, i rapporti con gli Enti locali e le realta’ produttive. Per supportare le Autorita’ e le Istituzioni locali e i vari soggetti, interessati nel settore dell’efficienza energetica degli edifici, l’Enea, da novembre 2007 a giugno 2008, ha gia’ realizzato 19 workshop nelle varie citta’ italiane. (ANSA).
 

QUIRINALE: MESSAGGIO NAPOLITANO PER GIORNATA LOTTA SICCITA’

Thursday, June 19th, 2008

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della ”Giornata Mondiale per la lotta alla siccita’ e alla desertificazione”, indetta dalle Nazioni Unite, ha inviato al Presidente del Comitato Nazionale, sen. Bruno Dettori, un messaggio nel quale rivolge un vivo apprezzamento a tutti coloro che si impegnano per porre questo flagello all’attenzione dell’opinione pubblica, nella certezza che le riflessioni odierne sapranno offrire un valido contributo alla lotta contro questi devastanti fenomeni. ”La siccita’ e la desertificazione, devastando aree sempre piu’ estese del nostro pianeta, costituiscono ormai - scrive Napolitano - una minaccia per la stessa esistenza di milioni di persone, le cui condizioni di vita conoscono un deterioramento drammatico. E’ dunque sempre piu’ impellente l’esigenza di agire in maniera tempestiva, sia in ambito nazionale che a livello globale, per contrastare tali fenomeni, tenendo ben presente che un’azione efficace non puo’ prescindere dalla lotta ai mutamenti climatici e al riscaldamento globale, di cui siccita’ e desertificazione sono in larga misura conseguenze. La comunita’ internazionale ha preso piena coscienza di tali problemi, come dimostrano l’impegno delle Nazioni Unite e il ruolo guida assunto in quest’ambito dall’Unione Europea”. Lo rende noto un comunicato del Quirinale

Fonte: Ansa.it

Sostieni Pianeta Verde effettuando
una donazione di 1 €
con il tuo cellulare

BUY NOW!